Civilization V CIVILOPEDIA Online
Civiltà e leader
Cina

Leader:

Unità esclusive:

Edifici esclusivi:

Cina

Storia

Riassumere la ricca storia della Cina in pochi paragrafi è un'impresa quasi impossibile. La civiltà cinese abbraccia 6.000 anni e una parte considerevole dell'umanità. Ci sono prove della presenza degli antenati dell'uomo in Cina risalente a milioni di anni fa, mentre l'uomo moderno si insediò nella zona almeno 18.000 anni fa, forse ancora prima.

Geografia

Geograficamente la Cina può essere suddivisa in tre aree principali: altopiani montuosi a ovest, sud aspro e accidentato e, verso est, pianure che digradano nel mar Giallo e nel mar Cinese Orientale. Solcate da molti grandi fiumi, le pianure sono incredibilmente fertili e da sempre hanno rappresentato il centro di potere della nazione: chi controlla quell'area controlla tutta l'Asia occidentale.

Gli inizi

La dinastia Xia è l'entità politica centralizzata più antica di cui si abbia conoscenza. Le date precise sono ancora oggetto di dibattito, ma molti storici ritengono che la dinastia abbia regnato dal 2000 al 1600 a.C. Gli Xia non controllavano tutta la Cina; il loro potere era concentrato per lo più nel nord, nell'area che più tardi avrebbe assunto il nome di Manciuria. Alla fine gli Xia furono rovesciati dagli Shang, che regnarono dal XVIII al XII secolo a.C. A loro volta gli Shang furono sconfitti dagli Zhou, che mantennero il potere fin verso il IX secolo a.C. Dal IX al II secolo a.C. la Cina attraversò una serie praticamente ininterrotta di logoranti guerre civili: il cosiddetto periodo delle primavere e degli autunni, che fu seguito dal periodo degli Stati Combattenti. Alla fine, nel II secolo a.C., la dinastia Qin sgominò i rivali e diede origine alla prima nazione cinese veramente unita. I successori dei Qin, gli Han, introdussero la figura dell'imperatore, capo unico e supremo di tutta la Cina.

Storia successiva

Nei secoli successivi il paese fu retto dalle dinastie Tang e Song. Nel 1271 d.C. la Cina fu conquistata dal capo dei mongoli Kublai Khan, che diede origine alla dinastia nota come Yuan. Un secolo dopo anche gli Yuan furono rovesciati dai Ming, che mantennero il potere fino al XVI secolo. I Qing sostituirono i Ming e regnarono fino al 1912, anno in cui fu istituita la Repubblica di Cina. La Repubblica durò fino al 1949, dopodiché fu sostituita dalla Repubblica Popolare Cinese. Tra molte trasformazioni, la Repubblica Popolare Cinese sopravvive ancora oggi.

Invenzioni cinesi

I cinesi sono un popolo molto creativo e hanno regalato al mondo alcune delle invenzioni più importanti della storia, tra cui la carta, la polvere da sparo, la bussola e la stampa a caratteri mobili. Nel caso ve lo stiate chiedendo, questo paragrafo è obbligatorio ogni volta che si discute la storia cinese. Lo esige la legge.

La Cina e il mondo

Per gran parte della sua storia la Cina è rimasta una civiltà isolata, che ha ignorato, ricambiata, il resto del mondo. Questo non è stato molto difficile, dal momento che per molti secoli ha goduto di un grande vantaggio tecnologico e militare su tutti i nemici esterni. Tutte le minacce che non è riuscita a sconfiggere con le armi (come i Mongoli, che l'hanno invasa e conquistata nel 1271), le ha semplicemente assorbite nella sua cultura dominante.

Questo processo, però, è arrivato a un punto di rottura nei secoli XVIII e XIX. In questa fase le potenze europee e il Giappone avevano accumulato un netto vantaggio tecnologico sui cinesi. Questo vantaggio, unito a forze navali, armamenti e comunicazioni superiori e tattiche militari avanzate, permise alle potenze straniere di dominare gran parte delle ricche città costiere della Cina, dove si dedicarono a commerci molto fruttuosi (tra cui quello, famigerato, dell'oppio). Il governo centrale cinese, debole e corrotto, non riuscì a scacciare gli odiati stranieri, che abbandonarono le città solo quando furono obbligati a farlo dai giapponesi prima e durante la Seconda Guerra Mondiale.

La Cina oggi

I comunisti sconfissero i nazionalisti subito dopo la Seconda Guerra Mondiale e instaurarono un governo che nei successivi 50 anni consolidò il suo potere, modernizzò le infrastrutture e migliorò la vita e l'educazione della numerosissima popolazione. In questo processo naturalmente ci furono parecchi passi falsi, tra cui l'assurda "rivoluzione culturale", che fece del suo meglio per spazzar via un'intera generazione di intellettuali. Negli ultimi 40 anni la Cina si è imposta come una superpotenza mondiale, un gigante economico che ben presto sovrasterà ogni altra nazione, inclusi gli Stati Uniti, che un tempo sembravano inarrestabili.

Questo non significa, comunque, che la Cina non abbia una i suoi problemi. Gran parte della sua energia è spesa semplicemente per supportare la sua sterminata popolazione, che per di più è in costante crescita. L'inquinamento sta diventando un problema gravissimo, accentuato dalla continua costruzione di nuove fabbriche e dalla rapida diffusione delle automobili nelle grandi città. Il Tibet, che a seconda dei punti di vista è uno stato prigioniero o una parte integrante della Cina, rimane una ferita aperta e una spinosa questione politica. Nessuno di questi problemi è insormontabile, comunque, e la Cina sembra destinata a dominare il XXI secolo.

Fattoide cinese

Contrariamente a un'idea largamente diffusa, la Grande Muraglia Cinese non si può vedere dallo spazio: è troppo sottile.

Le impronte digitali erano utilizzate in Cina già nel 700 d.C.

Il gelato è stato inventato in Cina intorno al 2000 a.C.: per produrlo i cinesi aggiungevano latte e riso alla neve. Marco Polo portò in Europa la ricetta del gelato e degli spaghetti.

Tre dei dieci fiumi più lunghi del mondo hanno origine in Cina, e altri tre in Mongolia.

Il cartellone pubblicitario più grande del mondo, lungo 300 metri e alto 45, è stato installato sul Fiume Azzurro nel Chongqing, nella Cina centrorientale. Tuttavia, l'area è così nebbiosa che nessuno l'ha utilizzato fino al 1998. Recentemente è stato smantellato.

I cinesi bevono il tè da più di 18 secoli. Il "tè bianco" cinese è poco più di acqua calda.