Civilization V CIVILOPEDIA Online
Civiltà e leader
Ramkhamhaeng

Vissuto:

1240 - 1298 a.C.

Titoli:

"Rama l'Ardito"

Civiltà:

Ramkhamhaeng
Leader del Siam

Informazione sulla partita:

Padre che governa i figli

food Cibo, culture Cultura e peace Fede ricevuti dalle città-stato amiche aumentano del 50%.

Storia

Nel 1278, un principe di nome Ramkhamhaeng ereditò il piccolo e insignificante regno del Sukhothai. Nel giro di 20 anni, grazie a una brillante combinazione di genio militare e astuta diplomazia, riuscì a estendere i confini e l'influenza del suo paese fino a coprire gran parte del sud-est asiatico.

Gli inizi

Della gioventù di Ramkhamhaeng non si sa molto. I suoi genitori erano il re Sri Indraditya e la regina Sueang. Aveva due sorelle e due fratelli maggiori: uno morì giovane e l'altro, Ban Mueang, divenne re alla morte del padre. Si tramanda che Ramkhamhaeng abbia studiato con il poeta e saggio Sukathanta.

All'età di 19 anni servì sotto il padre durante l'attacco alla città di Sukhothai, allora controllata dai Khmer. Il successo di quest'attacco aumentò considerevolmente il potere del re, imponendo Sukhothai come regno indipendente. Grazie alle sue azioni eroiche in battaglia il principe ricevette il soprannome di "Phra Ram Khamhaeng", ovvero Rama il Coraggioso.

Alla morte del padre nel 1257, il fratello maggiore, il nuovo re Ban Mueang, mise Ramkhamhaeng al comando della città di Si Sat Chanalai. 20 anni dopo Ban Mueang morì e Ramkhamhaeng ascese al trono.

Re Ramkhamhaeng

Durante il suo regno Ramkhamhaeng estese il dominio a ovest in Birmania, a est nel Laos e a sud nella penisola malese. Oltre a un ottimo condottiero era anche un abile diplomatico, tanto che molti territori si unirono volontariamente alla sua confederazione. Lo scopo di Ramkhamhaeng non era di dominare il sud-est asiatico: piuttosto desiderava promuovere il commercio e le alleanze diplomatiche tra tutti i regni vicini.

La maggior parte delle nostre informazioni su Ramkhamhaeng provengono da un'epigrafe su pietra che lui stesso commissionò nel 1292, verso la fine del regno. È l'esempio più antico di linguaggio thai che ci è pervenuto. Il testo, naturalmente, lo descrive come un monarca saggio e magnanimo.

Arte e cultura

Ramkhamhaeng era un ardente seguace del buddismo. Inoltre fu patrono delle arti: durante il suo regno l'espressione artistica thailandese raggiunse un livello particolarmente alto, specialmente per quanto riguarda la ceramica e le sculture in bronzo.

La morte di Ramkhamhaeng

Ramkhamhaeng morì nel 1298. L'impero, tenuto insieme dal suo magnetismo personale e da una brillante politica diplomatica internazionale, non sopravvisse molto alla sua morte: le province più lontane se ne staccarono poco dopo. Sukhothai stessa tenne duro ancora un secolo prima di capitolare.

Il giudizio della Storia

Oggi Ramkhamhaeng è considerato un grande leader, il primo a governare l'intero Siam (che in seguito prese il nome di Thailandia). Dobbiamo considerare, comunque, che quasi tutto quello che conosciamo del periodo proviene dalle iscrizioni su pietra da lui stesso commissionate. Se avesse avuto qualche grave difetto, l'avrebbe fatto scolpire perché venisse tramandato ai posteri per sempre? (Pensate che qualcuno dei moderni leader mondiali lo farebbe?)

In ogni caso, tutto lascia credere che abbia avuto successo nel creare un grande impero e che durante il suo regno il suo popolo abbia prosperato, e questa è una cosa di cui qualsiasi governante può andare fiero.